I nuovi romanzi di Vincenzo Malavolti

Riviera Insanguinata

RIVIERA INSANGUINATA (2017)

"Un giallo nella tradizione dei classici italiani, con profonda descrizione delle vicende umane delle vittime e dei motivi che le hanno portate ad essere nella riviera romagnola ora insanguinata dalla lama dell'assassino"

(Vincenzo Malavolti)

Notti Precarie 2

NOTTI PRECARIE 2 (2017)

"Notti precarie 2: il ritorno di Mallory.
L'atteso ritorno di Mallory dona un certo brio esotico e "noir" alle nuove inedite "Notti precarie" (faentine e non) di un Malavolti che rispolvera allegri ricordi ed episodi della sua gioventù"

(Vincenzo Malavolti)

Gli anni sconosciuti di Gesù

GLI ANNI SCONOSCIUTI DI GESÙ (2016)

"Il romanzo degli anni della maturità di Gesù, il suo incontro con il Buddhismo.
Le inchieste, dal dopo-crocifissione fino alla presunta tomba del Cristo in Kashmir.
Un libro che tutti dovrebbero leggere, credenti e non credenti!!"

(Vincenzo Malavolti)

L'ora delle lepre

L'ORA DELLA LEPRE (Storia di Yu-yu) (2015)
un poderoso affresco orientale ambientato nella Cina del dopo Impero...

"L'ora della lepre è una delle 12 temporalità della giornata entro cui era chiuso lo scorrere del tempo nella vecchia Cina. Sarà anche l'ora che scandirà i momenti più importanti della vita di Yu-yu, una trovatella cinese, venduta per un thermos alla stazione di Nanchino, nel 1927. Il libro proietterà il lettore in un mondo che molti non conoscevano, almeno fino alla lettura di questo straordinario romanzo..."

(Vincenzo Malavolti)

Un Padre in esilio

UN PADRE IN ESILIO (2014)

"Un grande romanzo storico, un testo avvincente ed appassionante che narra il percorso, realmente vissuto, di un soldato polacco, padre di tre figli avuti da tre donne diverse, che però non potè mai conoscere."

(Vincenzo Malavolti)

Una vita spezzata

UNA VITA SPEZZATA (2013)

"Un coinvolgente romanzo, breve ma estremamente intenso e lirico, che narra il percorso di una giovane studentessa caduta nell'abisso della droga. Dall'angoscia alla speranza, per recuperare una vita che sembrava perduta."

(Vincenzo Malavolti)